Il decreto “Aiuta Italia”

E’ stato approvato nel pomeriggio del 16/03 e prevede:

A

Proroga per tutti i contribuenti al 20/03 di tutti i versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni, inclusi quelli relativi ai contributi previdenziali ed assistenziali ed ai premi per l’assicurazione obbligatoria, in scadenza il 16/03. In pratica 4 giorni di proroga.

B

Sospensione per i seguenti settori:

  • imprese turistico-ricettive;
  • agenzie di viaggio e turismo;
  • tour operator
  • associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche, nonché soggetti che gestiscono stadi, impianti sportivi, palestre, club e strutture per danza, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori;
  • soggetti che gestiscono teatri, sale da concerto, sale cinematografiche, ivi compresi i servizi di biglietteria e le attività di supporto alle rappresentazioni artistiche, nonché discoteche, sale da ballo, night-club, sale gioco e biliardi;
  • soggetti che gestiscono ricevitorie del lotto, lotterie, scommesse, ivi compresa la gestione di macchine e apparecchi correlati;
  • soggetti che organizzano corsi, fiere ed eventi, ivi compresi quelli di carattere artistico, culturale, ludico, sportivo e religioso;
  • soggetti che gestiscono attività di ristorazione, gelaterie, pasticcerie, bar e pub;
  • soggetti che gestiscono musei, biblioteche, archivi, luoghi e monumenti storici e attrazioni simili, nonché orti botanici, giardini zoologici e riserve naturali;
  • soggetti che gestiscono asili nido e servizi di assistenza diurna per minori disabili, servizi educativi per l’infanzia e servizi didattici di primo e secondo grado, scuole di vela, di navigazione, di volo, che rilasciano brevetti o patenti commerciali, scuole di guida professionale per autisti;
  • soggetti che svolgono attività di assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili;
  • aziende termali di cui alla legge 24 ottobre 2000, n. 323, e centri per il benessere fisico;
  • soggetti che gestiscono parchi divertimento o parchi tematici;
  • soggetti che gestiscono stazioni di autobus, ferroviarie, metropolitane, marittime o aeroportuali;
  • soggetti che gestiscono servizi di trasporto passeggeri terrestre, aereo, marittimo fluviale, lacuale e lagunare, ivi compresa la gestione di funicolari, funivie, cabinovie, seggiovie e ski-lift;
  • soggetti che gestiscono servizi di noleggio di mezzi di trasporto terrestre, marittimo, fluviale, lacuale e lagunare;
  • soggetti che gestiscono servizi di noleggio di attrezzature sportive e ricreative ovvero di strutture e attrezzature per manifestazioni e spettacoli;
  • soggetti che svolgono attività di guida e assistenza turistica.

di alcuni versamenti fino al 30/04. Tali versamenti sospesi dovranno essere effettuati in soluzione unica entro il 31/05, oppure in 5 rate mensili di pari importo a partire dal 31/05.  La sospensione riguarda:

  • le ritenute su redditi di lavoro dipendente ed assimilati;
  • i contributi previdenziali ed assistenziali e premi per assicurazione obbligatoria;
  • l’IVA che scade a marzo.

C

Sospensione per gli altri settori (diversi dai precedenti) dei versamenti relativi a:

  • a) ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente ed assimilato e relative addizionali.
  • b) IVA;
  • c) contributi previdenziali e assistenziali e premi per l’assicurazione obbligatoria.

I versamenti sospesi dovranno essere effettuati in soluzione unica entro il 31/05, oppure in 5 rate mensili di pari importo a partire dal 31/05.

D

Sospensione per tutti i contribuenti degli adempimenti tributari diversi dai versamenti e dall’effettuazione delle ritenute alla fonte IRPEF ed addizionali.
Il periodo di sospensione copre gli adempimenti che scadono tra l’08/05 ed il 31/05; tutti gli adempimenti sospesi dovranno essere portati a termine entro il 30/06.


Parse error: syntax error, unexpected 'cx' (T_STRING), expecting ']' in /homepages/38/d674301001/htdocs/clickandbuilds/consulenzadidirezione/wp-content/themes/STUDIOPERUZZI-1/footer.php on line 19