Fatturazione elettronica OLD

Aggiornato al 21/12/2018 ore 11:46

Dal 01/01/2019 tutti le imprese e i lavoratori autonomi dovranno obbligatoriamente procedere con la fatturazione elettronica sia nei confronti di altre imprese e lavoratori autonomi (B2B) sia nei confronti dei privati (B2C).

Sono esclusi dall’emissione ma non dalla ricezione della fattura elettronica solo i soggetti economici che applicano il regime forfettario (DL 190/2014) o di vantaggio (DL 98/2011).

Nonostante sia prevista anche una gestione diretta che coinvolgerebbe solo l’Agenzia delle Entrate (mediante PEC o Web) l’unico metodo semplice, efficiente e funzionale consiste nell’avvalersi di partner tecnologici che provvederanno a gestire l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche allo SDI (Sistema Di Interscambio) mediante un servizio specifico (HUB).

Le fatture elettroniche in formato XML generate dai programmi gestionali verranno pertanto prese in gestione dall’HUB che provvederà ad inoltrarle allo SDI dopo averle firmate digitalmente e a prendersi cura delle conseguenti comunicazioni (ricezione, scarto, consegna, mancata consegna). E’ inoltre possibile assolvere anche gli obblighi di conservazione (fiscale e civile).

Il servizio specifico (HUB) viene fornito da vari partner tecnologici. Tutti coloro che utilizzano programmi Bluenext (ex Italstudio) otterranno ovviamente maggiori benefici aderendo a tale piattaforma in quanto si interfaccia con i loro programmi. Anche coloro che utilizzano programmi non Bluenext per la sola fatturazione otterranno comunque maggiori benefici aderendo a tale piattaforma grazie a numerose sinergie con lo Studio.

In entrambi i casi il costo del servizio sarà minore rispetto a quello di mercato potendo usufruire della convenzione stipulata tra Blunext ed il nostro Studio (lo Studio funzionerà come “consorzio d’acquisto”). Nel giro di qualche anno la registrazione delle fatture potrà inoltre essere automatizzata quasi del tutto con interessanti risparmi sia in termini di tempo che di errori commessi.

Il costo del servizio specifico (HUB) è di € … per ciascuna fattura inviata o ricevuta. Tale costo è notevolmente ridotto rispetto ai prezzi di mercato grazie alla convenzione tra Bluenext ed il nostro Studio. Verrà inoltre addebitato un canone iniziale di attivazione di € … . [I costi verranno indicati appena sapremo il numero di fatture complessive che lo Studio dovrà acquistare per tutti i suoi Clienti e i tempi/costi complessivi per l’attivazione del sistema]

I soggetti economici che seguiranno tale strada dovranno pertanto:

      1. Dotarsi di un’applicazione in grado di effettuare la fatturazione elettronica; normalmente per coloro che già dispongono di un programma di fatturazione è sufficiente acquistare un modulo specifico che implementa tale funzionalità; coloro che utilizzano il programma di fatturazione di Bluenext (ex Italstudio), sia Italworking che ACS, ricadono in tale casistica, ed il costo “convenzionato” dovrebbe essere di €110 di attivazione e €200 di canone annuo; per usufruire della convenzione contattate lo Studio che si interfaccerà con Bluenext e Vi farà inviare le informazioni per procedere con l’acquisto. Coloro che non utilizzano attualmente un programma di fatturazione possono avvalersi di quello web (sempre Bluenext) che potrà essere fornito dallo Studio sottoscrivendo il contratto di cui al punto 2).
      2. Sottoscrivere un contratto di fornitura del servizio specifico (HUB). Coloro che utilizzeranno quello di Bluenext (soluzione altamente consigliata per usufruire dei vantaggi sopra esposti) dovranno farlo con il nostro Studio in quanto Bluenext ha previsto questa modalità di erogazione (lo Studio deve acquistare e pagare anticipatamente tutte le fatture che verranno presumibilmente utilizzate da tutti i suoi Clienti e successivamente rifatturarle mensilmente ai propri Clienti in base a quante ne hanno utilizzate. Questo sistema pur costringendo lo Studio ad anticipare l’importo complessivo consente allo stesso di fungere da “consorzio d’acquisto” riducendo i costi u unitari delle singole fatture elettroniche.
      3. Comunicare all’Agenzia delle entrate il Codice Destinatario del partner tecnologico (che nel caso di Bluenext è X2PH38J). Coloro che non vogliono/possono occuparsene personalmente dovrebbero poter delegare il nostro Studio a farlo per loro conto sottoscrivendo un apposito modello dell’Agenzia delle Entrate.
      4. Richiedere ai propri clienti il loro Codice Destinatario (indispensabile solo se i propri Clienti non dovessero comunicarlo all’Agenzia delle Entrate).
      5. Effettuare, se desiderato, un corso di formazione in Studio. [Stiamo ancora valutando se e come sia utile]
      6. Emettere le fatture elettroniche ed inviarle all’HUB (che si occuperà di tutte le formalità)
      7. Solo per coloro che tengono autonomamente la propria contabilità:
        • Scaricare le fatture dei propri fornitori (ed in certi casi anche le proprie) dall’HUB
        • Procedere alla registrazione semiautomatica/automatica delle fatture (quest’ultima modalità solo se le fatture sono in formato XML arricchito)

ATTENZIONE

Ad oggi la fatturazione elettronica tra privati è un vero work in progress e non esiste una guida ufficiale chiara ed esaustiva su tutti gli step necessari. Lo Studio dopo aver attentamente studiato la problematica ha individuato i sopra esposti punti per semplificare al massimo l’adempimento ai propri Clienti.

Non si esclude pertanto che sia necessario apportare delle modifiche alla procedura sopra esposta mano a mano che verranno fornite maggiori informazioni o in seguito ai prima casi pratici di invio per ottimizzare la stessa.

Nelle prossime settimane lo Studio farà effettuare dei test a tutti i propri Clienti per verificare concretamente il corretto funzionamento di tutta la procedura.


SERVIZI ONLINE

  • Portale dei serviziAll’interno del portale è presente anche l’applicazione di fatturazione elettronica “Fatture Online”. Per tale applicazione sono disponibili Video tutorial e Guida.

PROCEDURE

  • Solo fatturazione con programma non Blunext (e contabilizzazione da parte dello Studio)
  1. Fatturare con il programma non Blunext
  2. Esportare files .xml
  3. Importare nel Portale dei servizi Bluenext i files esportati al punto 2 scegliendo di effettuare l’invio all’Agenzia delle Entrate
  • Solo fatturazione con programma web Bluenext (e contabilizzazione da parte dello Studio)
  1. Fatturare con il programma web Bluenext
  2. Inviare le fatture al Portale dei servizi Bluenext
  • Fatturazione con programma non Blunext e contabilizzazione da parte dell’Azienda con programma Bluenext
  1. Fatturare con il programma non Blunext
  2. Esportare files .xml
  3. Importare nel Portale dei servizi Bluenext i files esportati al punto 2 scegliendo di effettuare l’invio all’Agenzia delle Entrate
  4. Importare nel programma Bluenext sia le fatture emesse che quelle ricevute
  • Fatturazione con programma Bluenext e contabilizzazione da parte dell’Azienda con programma Bluenext
    1. Fatturare con il programma Bluenext
    1. Inviare le fatture al Portale dei servizi Bluenext
    1. Contabilizzare le fatture emesse
  1. Importare nel programma Bluenext le sole fatture ricevute

Parse error: syntax error, unexpected 'cx' (T_STRING), expecting ']' in /homepages/38/d674301001/htdocs/clickandbuilds/consulenzadidirezione/wp-content/themes/STUDIOPERUZZI-1/footer.php on line 19